Breve storia della semiotica by Omar Calabrese

By Omar Calabrese

Show description

Read Online or Download Breve storia della semiotica PDF

Similar italian books

La caduta dell'aquila

Distinctiveness delle sue vittorie in Gallia e Britannia, Cesare ha passato il Rubicone e marcia su Roma. in line with impadronirsi della città sarà costretto a combattere contro l. a. sua stessa gente in battaglie che lo porteranno in Grecia, Asia, Egitto, e in cui dimostrerà ancora una volta l. a. sua grandezza. Da un autore bestseller, gli anni decisivi della vita del grande condottiero.

Il canto degli antenati. Le origini della musica, del linguaggio, della mente e del corpo

L'archeologo britannico Steven Mithen parte da un assunto: l. a. propensione a fare musica è uno dei più misteriosi, affascinanti e allo stesso pace trascurati tratti distintivi del genere umano. los angeles letteratura scientifica ha sottovalutato questo campo di studio, definendo l. a. musica come una tecnologia, un prodotto, creato unicamente a scopo ludico e ricreativo, e non come un adattamento selettivo.

Storia della Corea. Dalle origini ai giorni nostri

Docente di Lingua e letteratura coreana, a lungo residente in Estremo Oriente, autore di un libro di introduzione alla lingua coreana e di uno sulla storia della letteratura di quel Paese, Maurizio Riotto ripercorre in questo quantity los angeles storia della Corea. Partendo dalle stesse mitiche origini della nazione coreana, dal territorio e dalla lingua, l'autore dipinge l. a. grande avventura di un popolo di antica civiltà che, occupando da sempre un posto fondamentale nello scacchiere geo-politico dell'Estremo Oriente, contribuì alla formazione di quella cultura giapponese oggi nel mondo ben più conosciuta e apprezzata.

Extra info for Breve storia della semiotica

Example text

Ivi, II, 1,5. 47 prima volta collocati accanto a tutti gli altri tipi di segni, come viene a più riprese ribadito, ad esempio nel De magistro. Volendo quindi ritrovare in Agostino qualche principio semiotico contemporaneo, si potrebbe piuttosto sostenere, come fa Manetti,'' che ci troviamo dinanzi alla distinzione della scuola di Tariu fra un "sistema modellizzante primario" (il linguaggio verbale), e "sistemi modellizzanti secondari", e il primo è capace di tradurre i secondi, ma non viceversa.

Filodemo (i sec. ) Fra gli Epicurei, un posto importante merita Filodemo di Gatliira, che ci ha lasciato un'opera {De signis) radicalmente empirica, in aperto contrasto con le teorie stoiche e col pensiero di Sesto Empirico. Filodemo va a fondo nel dibattito fra Epicurei e Stoici intomo al problema dell'inferenza tramite i segni, per la t |uale egli difende il metodo analogico, opponendosi a quello del' Epicuro, Epistola ad Erodoto, ix, 75-76. 35 la contrapposizione. I due metodi erano considerati nell'antichità come radicalmente contrapposti.

I due metodi erano considerati nell'antichità come radicalmente contrapposti. Infatti, quello analogico si vuole strettamente empirico, e pretende che l'inferenza valida sia soltanto quella induttiva, che consente generalizzazioni solo sulla base dell'esperienza statisticamente ripetuta e convalidata. Funziona appunto per analogia: cioè per somiglianza fra i segni (fe-' nomeni usati come rinvio a dei conseguenti) e le cose. Il metodo della contrapposizione è invece, come si è già visto, strettamente formale e a priori: funziona per mezzo del criterio di negazione, ovvero del fatto che, dopo aver posto una relazione fra un antecedente e un conseguente, deve valere anche il principio che la negazione del conseguente nega l'antecedente.

Download PDF sample

Rated 4.68 of 5 – based on 22 votes